Ritorna alla pagina principale


Aprile 2000 - I bambini della classe 2^B Finalmarina ci scrivono: "Abbiamo lavorato in 3 gruppi di 4 bambini cercando di far lavorare la fantasia; lo schema delle storie prevedeva: un protagonista e un antagonista, l'ambiente era a piacere e ci potevano essere anche altri 4 personaggi. Se qualche scuola ci vuole contattare date il nostro indirizzo di posta elettronica."

TRE BREVI STORIE

presentate da

i bambini della classe 2^B Finalmarina


CHI TROPPO VUOLE............

di

Massimo, Enrico, Fortunato, Francesca


A New York era una fredda e buia giornata, tirava una brutta aria nei quartieri loschi, infatti Jak, il ladro pi¨ famoso del mondo, rapin˛ la banca di New York.
Poco dopo nel suo rifugio il ladro stava elaborando un altro piano per quella notte. Ma quella sera, mentre il ladro tentava di rapinare la National Bank, arriv˛ la polizia, lo cattur˛ e lo port˛ in prigione.

 

S.O.S. RENNE

di

Mirko, Marsel, Sara, Elisa


Nel Polo Sud abitavano Babbo Natale, una strega cattiva e quattro bambini buoni. Un giorno la strega rub˛ le renne e le port˛ sulle montagne.
I quattro bambini di nome Aldo, Giovanni, Giacomo e Giuseppe avvertirono Babbo Natale che non c’erano pi¨ le renne. Babbo Natale salý sulle montagne per
cercare le sue renne, finalmente riuscý a vederle e a riprendersele. Torn˛ a casa e poi andarono a dormire.

Arriv˛ il mattino e suon˛ la sveglia: <<Driiiiiiin>>
Aldo disse: <<Sono le nove e quaranta di mattina! >>
Giovanni rispose chiedendo :<<dov’ e’ la strega?>>
Babbo Natale comunic˛ che era caduta nel pozzo e urlava come una  pazza.
<<Andiamo a vedere se c’Ŕ ancora?>> dissero i bambini.
Andarono a vedere: la strega c’era ancora, i bambini la salvarono e lei promise di non fare pi¨ questi stupidi scherzi.

 

CHI FA I DISPETTI............

di

Valentina, Sami, Gianluigi, Gabriele


Tanto tempo fÓ in una metropoli c’era un bambino di nome Alessandro che faceva sempre i dispetti a sua madre. Il papÓ e la mamma parlarono a lungo del bambino e alla fine decisero di portarlo in collegio.
Nel collegio c’era un professore molto cattivo che si chiamava Bruno, era molto arrabbiato con Alessandro perchŔ gli faceva tantissimi scherzi. Anche Alessandro era arrabbiato con il professor Bruno, ma pian piano divennero amici e Alessandro non fece pi¨ dispetti.

Passati dieci anni, finý gli studi, and˛ via dal collegio, torn˛ a casa e per farsi perdonare dalla mamma le regal˛ un anello; c’era ancora un regalo per suo papÓ: un orologio. La mamma e il papÓ furono fieri di lui e da quel giorno vissero felici e contenti.


Ritorna alla pagina delle favole delle scuole

Ritorna alla pagina principale